AVERSA – L’ultima partita della Sigma Aversa davanti al pubblico amico del PalaJacazzi si chiude con una sconfitta. L’ultima gara della stagione 2017-2018 nella città normanna (manca solo la sfida con Cantù) non regala soddisfazioni visto che passa, al tie-break, la Gioiella Micromilk Gioia del Colle che conquista i play off. La squadra del presidente Di Meo invece inanella la seconda sconfitta al tie-break in tre giorni a conferma di una stagione che ha avuto pochi alti e tanti bassi anche a causa di infortuni e sfortuna che hanno condizionato tutta l’annata. Ora ci saranno pochi giorni di riposo e quindi si penserà a Cantù. Dopo arriverà il rompete le righe della società. Per rivedere la pallavolo bisognerà attendere la prossima estate.

PRIMO SET. Primo doppio vantaggio della Sigma Aversa con Santangelo che passa in diagonale per il 7-5. Il muro di Giacobelli permette di aumentare il vantaggio (13-9). L’ace di Marchiani permette alla formazione pugliese di ritornare sotto (14-12) ma due punti di fila della squadra normanna (16-12) costringe coach Spinelli a fermare tutto per 30 secondi: primo time-out della gara. Il muro questa volta di Vigil regala il ventesimo punto e sono 5 i punti di distacco tra le due squadre (20-15). Due punti consecutivi di capitan Libraro permettono alla Sigma di avere ben 7 set point. Viene annullato il primo ma non il secondo: primo tempo di Giacobelli e si cambia campo 25-18.

SECONDO SET. Parte subito meglio la Gioiella Micromilk: ace di Erati ed è 1-4. Il videochech cambia una decisione dell’arbitro e la Sigma torna -2 (7-9). Il pareggio? E’ questione di pochi secondi. Tocco a rete vincente e poi muro di Santangelo: è 9-9. Il successivo fallo di posizione della squadra allenata da Spinelli regala il vantaggio Aversa (10-9). La gara torna in parità quando Joventino supera il muro a tre avversario con un perfetto pallonetto: è 13-13. A questo punto viene fuori Giacobelli: due muri di fila del centrale napoletano e la squadra del presidente Di Meo riesce a trovare un bel break fino al 19-16. Gioia del Colle non molla e un punto alla volta riesce ad arrivare fino al -1 (21-20) costringendo coach Bosco a chiedere time-out. Al rientro in campo c’è la reazione normanna: Vigil sfrutta una ricezione errata degli avversari per stampare il 23-20. Coach Spinelli ferma tutto per parlare coi suoi ragazzi. La successiva invasione pugliese regala 4 set point (24-20). Ne vengono annullati due e coach Bosco chiama ‘tempo’. Quando le due squadre tornano sul taraflex la ricezione perfetta di Marra permette a Pinelli di servire perfettamente Libraro che chiude: diagonale e 25-22.

TERZO SET. Equilibrio nelle prime battute del parziale ma poi è la formazione ospite a trovare il primo +2 (5-7). Il muro di Cetrullo permette alla Gioiella Micromilk di allungare fino al 9-12. Sull’11-15 coach Bosco richiama in panchina i suoi atleti per cercare di trasmettere tranquillità: a testa libera questa squadra può fare male a chiunque. Il muro dell’ex Grassano su Santangelo e l’ace di Scopellitti porta la gara sul 12-18. La Sigma prova a rifarsi sotto ma nemmeno l’ingresso in campo di Baldari (al posto di Libraro, non al meglio) permette di accorciare definitivamente il divario. Il primo tempo del centrale Erati porta la formazione pugliese ad avere 5 palle per allungare il match. Ne basta uno solo: muro su Santangelo e 19-25. Si va al quarto.

QUARTO SET. Partenza con l’handicap per la Sigma: 1-5 e time-out Bosco. Al rientro in campo contro break normanno (con l’ace di Pinelli) e questa volta è coach Spinelli a fermare tutto richiamando i suoi ragazzi in panchina sul 4-5. Il pareggio porta la firma di Santangelo: diagonale e 5-5. Aversa prova anche a piazzare l’allungo: punto direttamente dai nove metri di Giacobelli e 9-7. Si torna in parità a 10 e poi si va punto a punto. A trovare un nuovo +2 è la squadra pugliese che con il muro di Erati vede nel tabellone il risultato di 15-17. E l’allenatore di casa chiama time-out. Non c’è reazione: ace di Cetrullo e 17-20. La ricezione errata di Simeonov permette ad Erati di colpire di prima intenzione per il 20-24. Il punto successivo è di Cetrullo. Si va al tie-break. L’ennesimo della stagione. Ed il secondo in tre giorni.

QUINTO SET. Gioia del Colle va subito sullo 0-2. E riesce pure ad aumentare il proprio vantaggio per un errore in attacco e per un fallo di posizione: sul 2-6 coach Bosco corre ai ripari con un time-out. La Micromilk pensa di aver già chiuso la pratica, ma si sbaglia: ace di Santangelo e 6-7. Coach Spinelli chiama time-out. Al rientro in campo scambio lunghissimo con difese eccezionali: chiude Simeonov. Si torna in parità. Il muro successivo dello schiacciatore bulgaro fa infiammare i presenti al PalaJacazzi: Aversa che è avanti 8-7. Santangelo sfruttando le mani del muro porta la Sigma +2 (10-8). Primo tempo di Vigil e 11-8. Time-out Gioia. I pugliesi comunque riescono a recuperare. E’ 12-12. Ma poi ecco l’ace di Pinelli che regala due match point (14-12). Ma si va ai vantaggi. Due muri su Santangelo e addirittura match point ospite. Libraro lo annulla. L’ultimo punto al PalaJacazzi di questa stagione porta la firma di Cetrullo: finisce 17-19. Aversa sconfitta 3-2.

SIGMA AVERSA – GIOIELLA MICROMILK GIOIA DEL COLLE 2-3 (25-18; 25-22; 19-25; 20-25; 17-19)

SIGMA AVERSA: Pinelli 3, Santangelo 26, Vacchiano ne (L2), Grassi ne, Vigil Gonzalez 14, Libraro 7, Simeonov 13, Catena ne, Montò ne, Baldari 1, Marra (L1), Giacobelli 8. All. Bosco. Ass. Passaro

GIOIELLA MICROMILK GIOIA DEL COLLE: Luppi, Casulli (L1), Anselmo ne, Joventino 11, Scopellitti 14, De Santis (L2), Cetrullo 25, Erati 15, Grassano 10, Bernardi, Link 2, Marchiani 2. All. Spinelli. Ass. Masi

ARBITRI: Gianfranco Piperata di Bologna e Christian Palumbo di Cosenza